Piazza San Giovanni in Campo, 12 - 06012 Città di Castello (PG) info@fioreverde.org +39 0758553576

Adozioni di vicinanza

Lavoriamo a Città di Castello, accogliamo anziani  con professionalità, rispetto e molto affetto. Da più di 20 anni il centro del nostro impegno è far sentire gli anziani come se fossero a casa loro: sosteniamo l’invecchiamento attivo; le porte sono sempre aperte per le visite, l’animazione ed i volontari; puntiamo ad inserimenti graduali offrendo anche la possibilità di un servizio diurno. Quest’ultimo è uno strumento utilissimo per combattere la solitudine degli anziani, ovviamente però ha dei costi: grazie alle tue donazioni  possiamo dare sostegno agli anziani indigenti del nostro territorio. L’abbiamo voluta chiamare ADOZIONE DI VICINANZA perché facendo questo gesto tu puoi sostenere un anziano povero del tuo territorio.


FAI UN’ADOZIONE DI VICINANZA!

ADOTTA UN’ANZIANO

FAI UNA DONAZIONE MENSILE : SOSTIENICI!!

  • SEI UN SOSTENITORE

 €9 al mese offri ad  1 anziano solo 1 giorno al Centro Diurno compreso il pranzo

  • SEI UN AMICO

 €18 al mese regali allo stesso anziano 2 giorni al Centro Diurno compresi i pranzi

  • SEI UN GRANDE

€ 100 al mese doni ad 1 anziano che non se lo può permettere 2 settimane la mese al Centro Diurno compreso il pranzo

  • è sempre possibile fare una donazione libera

DONA ORA

specifica sempre nella causale “Erogazione liberale” e metti il programma che preferisci, ad esempio “Sono un Grande”

DONAZIONE CON PAYPAL O CARTA DI CREDITO

(Con Paypal è rapido e sicuro al 100%)

DAL PRIMO GENNAIO 2018 DONARE NON SOLO E’ BELLO, MA CONVIENE!! 

Aspettando i decreti attuativi della così detta riforma del Terzo settore, alcune norme sono già applicabili per le organizzazioni come Fiore Verde. Purtroppo non tutti i commercialisti sono aggiornati su queste importantissime novità che riguardano le donazioni. E’ l’articolo 83 del Decreto Legislativo 03.07.2017, N. 117 che introduce  novità storiche importantissime per chi, come te, sceglie di donare. Sono due le grandi distinzioni da fare:

1.DONI COME PRIVATO: FAI UNA EROGAZIONE LIBERALE TRACCIABILE (NON IN CONTANTI): PUOI DEDURRE O DETRARRE

Finalmente donare non è più ostacolato, ma anzi viene incentivato perché i soldi che decidi di destinare in beneficenza ti vengono restituiti come detrazioni fino ad un massimo di 30.000 euro.

Dall’1 gennaio 2018 le donazioni a favore di FIORE VERDE Onlus sono detraibili dall’imposta lorda in misura del 30% e fino a un massimo di 30.000€ all’anno. In alternativa, potrai dedurre le donazioni erogate dal tuo reddito imponibile per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato (art 83 del Decreto Legislativo 3 luglio 2017, nr. 117 – Codice del Terzo Settore).

ESEMPIO: FACCIO UNA DONAZIONE DI 100€ A FIORE VERDE COME PERSONA FISICA, COME CAMBIANO REDDITO E TASSAZIONE APPLICANDO UNA DEDUZIONE (SI RIDUCE IL REDDITO LORDO)

  • per la normativa vigente, la deduzione si applica con limite di importo della donazione fino al 10% del reddito dichiarato (quindi, nel caso qui sotto: 10% di 15.000€ = 1.500€. E se uno dona di più? La parte che “va oltre”, non viene conteggiata ai fini dei benefici fiscali).
  • l’esempio è su un reddito lordo di 15.000€.  Per le aliquote di imposta a seconda delle fasce di reddito, consulta lo specchietto sotto alle tabelle.
Senza donazionee quindi senza deduzione  Donazione con deduzione
Reddito lordo 15.000€ 15.000€ –
Erogazione liberale / Donazione 100€ =
Reddito Imponibile 15.000€ 14.900€
Imposta IRPEF (23%) 3.450€ 3.427€
Risparmio di imposta per il donatore 0€ 23€

ESEMPIO: FACCIO UNA DONAZIONE DI 100€ A FIORE VERDE COME PERSONA FISICA,  COME CAMBIANO REDDITO E TASSAZIONE APPLICANDO UNA DETRAZIONE

  • ricorda che per la normativa vigente, la detrazione viene calcolata come il 30% della donazione effettuata, fino al massimo a raggiungere il valore di 30.000€. E se dal calcolo risultasse un beneficio fiscale teorico più alto, oltre questa soglia (è evidentemente il caso dei grandissimi donatori)? Niente da fare, anche qui la parte che “va oltre”, non viene conteggiata ai fini dei benefici fiscali
  • l’esempio è su un reddito lordo di 15.000€. E’ il caso più semplice possibile. Per le aliquote di imposta a seconda delle fasce di reddito, consulta lo specchietto sotto alle tabelle.
Senza donazionee quindi senza detrazione Con donazionee con detrazione
Reddito lordo 15.000€ 15.000€ –
Reddito Imponibile 15.000€ 15.000€
Imposta IRPEF (23%) 3.450€ 3.450€ –
Detrazione erogazione liberale (30%) 0€ 30€ (30% di 100€ donati) =
Imposta netta 3.450€ 3.420€
Risparmio di imposta per il donatore 0€ 30€

 

Per usufruire dei benefici fiscali, conserva la relativa attestazione di donazione:

  • la ricevuta del versamento, nel caso di donazione con bollettino postale
  • le note contabili o l’estratto conto della banca, in caso di bonifico bancario
  • l’estratto conto della carta di credito emesso dalla società di gestione
  • l’estratto conto del tuo conto Pay Pal (o analogo sistema di versamento)

2.DONI COME AZIENDA O COME ENTE: DEDUCI

Puoi dedurre la donazione  fino al 10% del reddito complessivo dichiarato (art. 83, comma 2 del D.lgs. 117/2017) o come in precedenza dedurre la donazione in denaro dal reddito d’impresa nella misura del 2% del reddito complessivo dichiarato o per un importo massimo di 30.000 euro annui (art.100 comma 2,  lettera h del T.U.I.R. – D.P.R. 917/86).

NON TI RIMANE CHE L’IMBARAZZO DELLA SCELTA PER DONARE

DONAZIONE CON BONIFICO BANCARIO

Effettua un bonifico su uno dei nostri c/c bancario intestato a “FIORE VERDE “:

– presso IntesaSanPaolo     IBAN   IT31G0306938642000000083057

– presso UniCredit     IBAN  IT45C0200821602000101593517

DONAZIONE CON POSTAGIRO O BOLLETTINO POSTALE

Effettua un versamento sul nostro conto corrente postale n. 12134060

intestato a “FIORE VERDE “

ASSEGNO BANCARIO O POSTALE

Assegno bancario o postale non trasferibile intestato a “FIORE VERDE ONLUS” da consegnare o inviare al seguente indirizzo: Piazza San Giovanni in Campo n. 12 – 06012 Città di Castello (PG). 

RIASSUMENDO

Per le persone fisiche

Ci sono due possibilità:

  1. Dedurre dal proprio reddito la donazione in denaro per un importo massimo del 10% del reddito complessivo dichiarato (art. 83, comma 2 del D.lgs. 117/2017).
  2. Detrarre dall’imposta lorda il 30% dell’importo donato, fino ad un massimo di 30.000 € annui (art. 83, comma 2 del D.lgs. 117/2017).
Per le imprese

Ci sono due possibilità:

  1. Dedurre la donazione in denaro dal proprio reddito complessivo netto per un importo non superiore al 10% del reddito commplessivo dichiarato (art. 83, comma 2 del D.lgs. 117/2017).
  2. Dedurre la donazione in denaro dal reddito d’impresa nella misura del 2% del reddito complessivo dichiarato o per un importo massimo di 30.000 € annui(art.100 comma 2,  lettera h del T.U.I.R. – D.P.R. 917/86).

Non dimenticare di conservare:

  • la ricevuta di versamento, nel caso di donazione con bollettino postale
  • l’estratto conto della carta di credito, per donazioni con carta di credito
  • l’estratto conto del tuo conto corrente (bancario o postale), in caso di bonifico o RID.

N.B. Noi non facciamo discriminazioni: le donazioni in contante non rientrano in alcuna agevolazione, ma a noi ci piacciono  lo stesso!!